100 geni che hanno cambiato il mondo
libro illustrato per
Mondadori Ragazzi e Focus Junior

100 geni che hanno cambiato il mondo

I 100 Geni che hanno cambiato il mondo il libro illustrato per ragazzi realizzato da Essedicom nell’aprile 2010, ha raggiunto 15.877 copie vendute (giugno 2015). Un grande successo in cui è stata premiata l’evidente originalità del libro.

Per questo Mondadori decide di farne una ristampa in edizione brossura in formato più piccolo ad un prezzo più contenuto (in libreria dal 3 giugno 2014).

Progetto editoriale Essedicom, illustrazioni di Marco Serpieri, testi di Daniele Lamuraglia.

INTRODUZIONE

Geni si nasce? Non sempre.
Geni si diventa? Non sempre.
I geni sono bravi a scuola? Non sempre.
I geni sono ricchi? Non sempre.
E allora chi è un genio?

Un genio è chi prende due cose normali e le mette insieme per la prima volta per creare una cosa nuova, insolita e meravigliosa che cambia la vita del mondo.
Che cosa hanno in comune Leonardo da Vinci e i Beatles?
Dante Alighieri e Pelé? Charles Darwin e gli inventori di Google?
Sono tutti dei geni. Un concentrato di creatività, intuizione e dedizione che permette di vedere le cose in modo nuovo, di “accendere la luce”, di cambiare il mondo.
I personaggi che troverete in questo libro, ognuno nel proprio settore, hanno contribuito a cambiare la storia, a migliorarla, e a rendere il mondo così come oggi lo conosciamo.

Marco Serpieri sui 100 Geni

“Nel disegnare i geni ho cercato sicuramente una sintesi totale per cogliere le essenze dei personaggi senza cadere nello stereotipo. Ho provato a dare delle emozioni sia ai bambini che agli adulti perché in fondo siamo tutti delle “matrioske”. Scoprire e riscoprire, emozionarsi, ideare e disegnare I 100 Geni che hanno cambiato il mondo è stata un’avventura fantastica. Certo ne avrei voluti inserire anche altri come: Miyazaki, Fellini, Pazienza, Moebius… Comunque ogni volta che rivedo il libro sono contento e orgoglioso.”

Daniele Lamuraglia sui 100 Geni

“Tutti questi personaggi mi ricordano quelle cose che si mettono in soffitta nei bauli, quelle cose che “non si usano più” eppure sono la base della nostra coscienza civile e umana, anche se ce ne siamo dimenticati.”

unita-29-maggio-2010

Qui vi mostriamo alcuni disegni preparatori:

matite-100-geni
Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook